"Tutta la terra si riverserà su questo Monte"

Monfenera, 4 Settembre 2017 Ore 17:50

Nel Nome…
Miei cari figlioli, Gesù luce del mondo, sia la vostra pace, Dio Padre Onnipotente, vi doni la sua santa grazia e misericordia, lo Spirito Santo, vi colmi di gioia e l’amore Trinitario sia sempre con voi. Sia lodato Gesù Cristo figlioli miei.
Amati figlioli, anche questa sera c’è gioia nell’anima mia, perché voi siete qui, perché avete partecipato al Banchetto Nuziale, Gesù presente in questo luogo santo e benedetto, nei vostri cuori e anche adesso qui, in questo luogo così sofferto, tanto sofferto e voi ne sapete il perché. Non fate soffrire la mamma degli Angeli Custodi, credete meglio per voi, non credete va bene lo stesso, quello che conta è che siate radunati in preghiera e che eleviate al Cielo preghiere, inni e canti.
“ Vieni Signore Gesù, deh non tardare mai più.” Vieni Gesù, vieni, vieni è urgente la tua venuta sulla terra, come è urgente che intensifichiate le vostre orazioni.
Quando metterete in pratica i miei messaggi, costa così tanto? Ebbene, ora pregate aprendo i vostri cuori a Dio Padre Onnipotente e questo lo raccomando sempre e sempre ve lo dirò, affinché il vostro cuore sia di carne e non di pietra. Pregate figlioli.

PADRE NOSTRO CHE SEI NEI CIELI…
Tutto quello che desiderate questa sera, recherò a Dio nostro Padre ai suoi piedi, purchè sia per un bene vostro.
Figlioli, frequentate molto di più le vostre chiese, i vostri parroci, hanno bisogno di voi, del vostro aiuto, della vostra presenza, siete così assenti, avete diradato la Santa Messa, avete diradato la preghiera del mio rosario, state diradando oramai tutte le orazioni che avevate imparato quando eravate piccoli, le avevate imparate così bene, che già ve ne siete dimenticati.
Su nel cielo, c’è un V di vittoria, vittoria, vinca sempre il Regno di Dio Padre Onnipotente.
Non abbiate paura di dire la verità mai a qualunque costo, come ad esempio la mia venuta in questo luogo, luogo già visitato dal mio Cuore Immacolato e Addolorato durante la prima guerra mondiale, già ve lo dissi, ma ve lo ripeto figlioli, nel caso ve ne foste dimenticati.
Questa sera, Dio Padre Onnipotente, nostro Padre e Signore del cielo e della terra, mi ha inviata improvvisamente prima, la mamma degli Angeli Custodi, viene inviata non quando volete voi, ma quando vuole il Cielo.
Questa è un’opera meravigliosa, voi dite non c’è nulla, c’è tutto, basta che alziate lo sguardo al cielo e potreste anche vederne la mia immagine, come ora sto guardando voi ad uno, ad uno vi guardo e poso i miei occhi, nei vostri occhi.
Sia pace nei vostri cuori, sia gioia e la grazia di Dio, scenderà ancora di più in voi.
La Parola di Gesù, è ricca, fatela vostra, però non offendete con la Parola di Gesù, non deve servire a questo, deve servire, perché voi facciate un cammino santo, perché voi viviate secondo la volontà di Dio nostro Padre, perché voi camminiate con Gesù presi per mano, voi dite io non vedo Gesù e non lo sento, ed è proprio quello il momento mentre voi dite, non lo vedo, non lo sento, Egli vi prende per mano e vi conduce.
Quanto soffrono le anime Sante del Purgatorio, necessitano della vostra orazione, hanno bisogno del vostro intervento presso Dio nostro Padre, affinché presto, possano essere liberate dal tormento dell’attesa, in modo che con la vostra preghiera, possano finalmente salire su nel Paradiso Santo, dopo tante, tante, tante tribolazioni e allora aiutate, aiutate le anime Sante del Purgatorio, loro pregano per voi e voi, intercedete per loro.
Agli ammalati dico, non scoraggiatevi, Dio è Amore, Padre, vi vuole nella gioia anche se la prova della malattia , bussa nel vostro cuore, nella vostra casa.
Quale sofferenza nella mia anima, quando hanno posto Gesù in croce, oh, quel rumore dei chiodi, quei colpi e quando voi figlioli, siete in peccato mortale, ah, che colpi nella mia anima, che chiodi e allora, vi prego, cambiate dentro di voi.
Ed ora, preghiamo insieme l’Angelo Custode, perché vi aiuti, vi sorregga, vi protegga in ogni momento della vostra vita.

ANGELO DI DIO, CHE SEI IL MIO CUSTODE…
L’Anima mia, magnifica il Signore
e il mio spirito esulta in Dio, mio Salvatore,
perché ha guardato l’umiltà della sua serva.
D’ora in poi tutte le generazioni
mi chiameranno beata.
Grandi cose ha fatto i me l’Onnipotente
e Santo è il suo nome:
Di generazione in generazione la sua
Misericordia si stende su quelli che
lo temono.
Ha spiegato la potenza del suo braccio,
ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;
ha rovesciato i potenti dai troni, ha innalzato gli umili;
Ha ricolmato di beni gli affamati, ha rimandato i ricchi a mani vuote.
Ha soccorso Israele, suo servo ricordandosi della sua misericordia,
come aveva promesso ai nostri padri,
ad Abramo e alla sua discendenza per sempre.

Recitate ogni giorno questa meravigliosa sequenza, meditatela e proverete grande gioia nel vostro cuore.
Prima di lasciarvi figlioli, desidero che meditiate del Profeta Isaia i capitoli 42- 47, dall’Apocalisse di Giovanni 3 – 7 e 9, dal I Libro dei Re, cap. 2 e ne vedrete il perché, dal Salmo numero 140, fate attenzione alla prima parte, ed ora figlioli, vi dico, grazie per essere qui questa sera, ringrazio i miei sacerdoti, ma con tutta l’anima dico loro, figlioli, la mamma degli Angeli Custodi, non ha mai smesso di amarvi e di seguirvi, in continuazione vi è accanto, portate più che potete le anime a Dio nostro Padre. Voi avete il potere di salvare le anime, fatelo, vi prego aiutate le anime, molte non hanno il coraggio di avvicinarsi a voi, perché temono un rimprovero, ma non è vero, non è così figlioli, il ministro di Dio, perdona con tutto il suo cuore e con tutta la sua anima, affinché anche coloro che da moltissimo tempo, non si accostano al Sacramento della Penitenza provino tanta gioia per essere ritornati da Gesù, per aver riallacciato l’amicizia, magari lasciata da lunghi anni.
Ed ora figlioli, preghiamo insieme sempre aprendo i vostri cuori.

GLORIA AL PADRE…
Benedico il vostro rosario, tutto quanto avete, voi qui riuniti in preghiera, le foto, i fanciulli, il Santo Padre, questo luogo santo e benedetto, le vostre famiglie, i piccoli e in modo specialissimo, gli ammalati in spirito e nel corpo. Vi benedico figlioli miei e ci benedica Dio Padre Onnipotente.

Nel Nome…
Sollevate il vostro sguardo, sono ancora dinnanzi a voi, sono qui, anche perché una luce radiosa, sta avanzando verso di voi, è la luce di Gesù.
La pace, la grazia, la gioia e l’amore infinito di Gesù, sia sempre, ma sempre con voi figlioli miei. Sia lodato Gesù Cristo. Viva Gesù, Viva Gesù, viva, viva, viva Gesù. Pace, pace, pace, la pace del Signore Gesù, sia sempre con voi.
Figlioli, con gli Angeli e i Santi tutti del Paradiso, vi benedico, ora e sempre.

Nel Nome…
Arrivederci figlioli, a presto, arrivederci, a presto, a presto, a presto, arrivederci, a presto.
( Rimani ancora con noi Mamma). Rimarrò ancora con voi figli miei.