"Tutta la terra si riverserà su questo Monte"

Monfenera, 4 Settembre 2000 Ore 17:50

Nel nome del Padre…
La pace del Cuore di Gesù, la grazia di Dio Padre Onnipotente, la gioia dello Spirito Santo e l’Amore Trinitario sia sempre con voi. Sia lodato Gesù Cristo. Diletti, amati figli, oggi il mio cuore è particolarmente lieto, non solo perché siete qui ma perché la vostra preghiera è veramente donata con tanta gioia. Leggo nel vostro cuore anche molto dolore, offritelo al Padre Celeste per la pace nel mondo, sempre cosò seriamente minata. Oh figli, figli, quanto è grande l’amore di Dio Padre Onnipotente per ciascuno di voi e quanto è grande il mio di madre, sempre preoccupata per ognuno di voi.

Padre nostro…
Figlioli cari, oh figli, figli, quando voi obbedite al Padre Celeste grande gioia c’è quassù nel Paradiso; ve ne prego, non trascurate mai la preghiera, vi supplico, frequentate la Casa del Signore poiché Gesù è molto solo; ve ne prego, ve ne prego, ve ne supplico, non insultate mai il nome di Gesù mio Figlio, mai, egli vi ama troppo e vi perdona in continuazione; non insultate mai il Cuore Sacratissmo di Gesù mio Figlio, Egli si è immolato per voi sulla croce, donando la sua vita per i vostri peccati, a causa dei vostri peccati. Figlioli cari, ormai l’estate se ne sta andando e un’altra stagione sta venendo e allora? Anche altre prove verranno sulla terra ma voi siate forti e coraggiosi, aggrappatevi al mio rosario e non temete mai di nulla, siate sereni perché siete con noi, con il Regno die Cieli.

Angelo di Dio…
Alzate dunque lo sguardo verso il cielo, sono tutta vestita di luce, una corona di dodici stelle, oh sò, sono attorniata da una miriade di angeli e voi siete i miei angeli sulla terra, i miei ambasciatori; anche voi siete gli ambasciatori del Trono di Dio, portate l’annuncio che Dio è Padre e vi ama e non vi lascia mai soli, che il mio Cuore Immacolato e Addolorato qui in questo luogo santo e benedetto presto trionferà. Da parecchio tempo vado dicendo questo. Grazie perché salite anche durante la settimana, voi sapete che noi tutti vi attendiamo costantemente in questo luogo santo e benedetto e tanto, tanto sofferto. Una luce radiosa sta illuminando voi e questo luogo, non dovete dunque temere mai di nulla, non perdete tempo in cose inutili e vane, in gozzoviglie, no, pregate, pregate, pregate.
Lo Spirito di Dio è su di me e su di voi: sentite questo vento, quest’alito, è lo Spirito Santo che soffia in mezzo a voi. Pregate figli miei con me per il Santo Padre Giovanni Paolo II martire sulla terra. Grazie dunque perché mi fate compagnia, ho sul capo una corona di dodici stelle luminose e ai piedi due rose, sulla mano destra ho la corona del mio rosario. Figli, invio dal cielo ogni grazia e benedizione a ciascuno di voi, intercederò presso il Padre per tutto quello che desiderate. Non temete, sono io, la Mamma degli Angeli Custodi, Madre di Dio e della Chiesa, Chiesa sofferente, Chiesa peregrinante, come voi figli, che siete Chiesa, fate parte del Corpo Mistico della Chiesa. Leggete il brano 47 di Isaia con molta attenzione.

Gloria al Padre…
Benedico il vostro rosario, tutto quanto avete, le foto, i fanciulli. Gesù dice: “Lasciate che i fanciulli vengano a me” ed è per questo che dico a voi genitori: lasciate che i fanciulli vengano a Gesù e al mio Cuore Immacolato e Addolorato, portateli nella casa del Signore, insegnate loro ad amare Gesù e a bussare al Santo Tabernacolo, dove Gesù li potrà baciare e benedire.
Benedico il S. Padre Giovanni Paolo II, i miei amati sacerdoti, raccomando loro di essere sempre al servizio del Cristo e ad amare tutti quei figli che sono stati loro affidati. Grazie figli, non temete, non temete mai, io vi proteggerò sempre sino all’ultimo respiro e , presi per mano, vi condurrò dinanzi al Padre dove un giorno riposerete per tutta l’eternità, edificati dalla visione beatifica del volto raggiante del Padre Celeste. Benedico le foto, voi qui riuniti, benedico gli sposi, affinché il loro amore continui ad essere sempre benedetto e protetto dal cielo sotto lo sguardo vigile del Padre Celeste; benedico in modo speciale gli ammalati nello spirito e nel corpo. Vi benedico e ci benedica Dio Padre Onnipotente.

Nel nome del Padre…
La pace, la grazia, la gioia e l’amore infinito di Gesù sia sempre, ma sempre, con voi. Sia lodato Gesù Cristo. Viva Gesù figli miei, viva Gesù, viva Gesù, viva Gesù, ora e sempre e nei secoli che verranno. Pace, pace, pace. La pace del Signore Gesù sia sempre con voi. Arrivederci figli, arrivederci a presto, arrivederci durante la recita del mio rosario che deve essere quotidiana. Arrivederci figli, in questo luogo sempre, quando volete. Lascerò un segno visibile a ciascuno di voi, ma soprattutto il segno dei segni, voi sapete, che è Gesù mio Figlio. Arrivederci dunque, arrivederci figli.
(La veggente: Madre ci hai promesso tante grazie e favori celesti). Continuate la preghiera, continuate la preghiera, continuate la preghiera. Vi basti solo Gesù mio Figlio. Rimarrò ancora con voi e questa sera più a lungo del solito e ne vedrete il perché. Dio ci benedica ora e sempre. Amen, alleluia. Amen, alleluia. Amen, alleluia.

Nel nome del Padre…