"Tutta la terra si riverserà su questo Monte"

Monfenera, 15 Agosto 2017 Ore 17:57

Assunzione di Maria SS. al Cielo
Nel Nome…
Miei cari figlioli, Gesù luce del mondo sia la vostra pace, Dio Padre Onnipotente, vi doni la sua santa grazia e misericordia, lo Spirito Santo, vi colmi di gioia e l’amore Trinitario, sia sempre con voi. Sia lodato Gesù Cristo.
Amati figlioli, avete visto che sono ritornata, questa sera pioveranno dal Cielo grazie e favori Celesti, proprio per premiare la vostra assiduità.
Dovete rallegrare la mia anima, dovete avere nel vostro cuore tanto amore, tanta pace, tanta gioia, tanta serenità.
Sono dinanzi a voi figli miei, sono la vostra mamma che trepida per le sue creature, perché vi desidera tutti salvi quassù un giorno nel Paradiso Santo, dove troverete una grande, ma una grande gioia.
Figlioli, pregate per le Nazioni, perché non sono in pace tra di loro, figlioli cari, nelle famiglie manca l’amore quello di Gesù mio Figlio, quello vero, non quello umano, quello terreno, ma quello del Cielo.
Quando comprenderete, che Dio nostro Padre, mi manda a voi per salvarvi, perché siete in pericolo. Convertitevi, Convertitevi, Convertitevi, finché ancora siete in tempo fatelo.
Qui in questo luogo Santo e Benedetto, mi si onora e mi si onorerà un giorno come “ Maria Regina degli Angeli Custodi “.
Sono dinanzi a voi e una luce radiosa sta avanzando verso di voi, sapete bene che è la luce di Gesù.
Non uscite di casa, senza prima aver letto la Parola di Gesù mio Figlio, dovete leggere, meditare, la Parola di Gesù mio Figlio.
Il vostro cuore, deve essere sempre in preghiera, anche quando lavorate, sempre, offrite la vostra giornata, il vostro lavoro, i vostri dolori, tutto quello che vi sta a cuore, offrite a Gesù ed Egli, ne farà tesoro, ed ora aprite i cuori a Gesù, aprite i cuori a Dio nostro Padre e pregate con tanto amore.

PADRE NOSTRO, CHE SEI NEI CIELI…
Figlioli, insegnate ai vostri figli, soprattutto ai piccoli, le preghiere, parlate loro dell’Angelo Custode, l’avete anche voi l’Angelo Custode, perché non ne parlate alle vostre creature.
“ Quanto è grande il tuo nome o Signore nostro Dio, su tutta la terra “ “ Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente e santo è il suo nome.
Figlioli, non dovete avere paura, non dovete avere paura di amare Gesù e di testimoniarlo, perché vi verrà chiesto, conosci tu Gesù? E che cosa risponderete.
Tenete sempre la lucerna bene accesa, la lampada accesa dentro nel vostro almo e cuore, badate che non si spenga mai.
Molti di voi, non sanno perdonare, non lo fanno, perché non lo fate, Gesù vi perdona sempre e voi? E allora.
Dico ai miei diletti amati figli sacerdoti, non rifiutate mai il perdono di Gesù a chi ve lo chiede, siate benevoli, incoraggiate le anime che a voi ricorrono, date quella gioia che magari da tanto tempo non hanno più, date quella forza, quel coraggio che da tanto tempo non hanno più, date quella sicurezza, quella certezza dell’amore di Gesù, che non hanno più e allora vi supplico figlioli miei, voi scelti da Dio Padre Onnipotente, proprio perché abbiate cura delle anime che vi sono state affidate. Il vostro sacerdozio, sia sempre benedetto, non venite mai meno a quello che avete promesso nel giorno della vostra ordinazione sacerdotale. Vi sono e vi sarò sempre accanto, chiamate la mamma di Gesù ed ella intercederà per voi, perché v’amo tanto figlioli miei, tanto, tanto.
Orsù dunque, siate nella gioia, grande festa quassù nel Cielo, ma anche sulla terra, ma non in tutta la terra, quanti figli miei, oggi non hanno, non hanno nemmeno pregato il mio Cuore Immacolato e Addolorato, perché il divertimento viene prima della preghiera e allora preghiamo e inviamo gli Angeli Custodi Santi nel mondo e a questi figli.

ANGELO DI DIO, CHE SEI IL MIO CUSTODE…
Ebbene, ogni vostro desiderio sarà recato ai piedi di Gesù, tutto quello che avete chiesto, la mamma degli Angeli Custodi, lo serberà nel suo cuore e lo porterà a Gesù.
Non indugiate ad aiutare chi è nella necessità, chi è nella necessità urgente, non rifiutate mai la vostra mano a chi ve la tende, siate generosi con i poveri, con gli ammalati, con tutti, ma anche con voi stessi, ve ne supplico figlioli.
Prima di andare, di ritornare nel Santo Paradiso, vi prego ascoltatemi, meditate la Parola di Gesù e del Profeta Isaia, questa sera vi dico, meditate il cap. numero 13, dal Vangelo di Matteo il cap. numero 8, dal I°Libro dei Re, il cap. Numero 3, dall’Apocalisse di Giovanni i capitoli numero 7- 9 e 10, meditate anche i Salmi, preghiera che sempre ho pregato, ebbene meditate il Salmo 110 e ne vedrete il perché. Preghiamo.

GLORIA AL PADRE…
Figlioli, ci rivedremo presto, ovviamente voi dalla terra e noi dal Cielo.
Una miriade di Angeli, sta scendendo ora in mezzo a voi, ma prima di andare il mio cuore di madre, desidera abbracciarvi ad uno, ad uno e a porvi un segno di croce, sulla vostra fronte nel vostro cuore, nelle vostre mani e sui vostri piedi, piedi che dovranno portare la Parola di Gesù, ovunque voi andiate, mani che dovranno essere sempre giunte, in preghiera, cuore che deve sempre amare e perdonare, fronte perchè deve sempre pensare al Regno di Dio e non alle cose vane della terra.
Ebbene figlioli, benedico il vostro rosario, tutto quanto avete, voi qui riuniti in preghiera, le foto, il Santo Padre, i fanciulli, le vostre case, questo luogo Santo e Benedetto, il Monte Santo il Monfenera, i piccoli e in modo specialissimo, benedico gli ammalati in spirito e nel corpo. Vi benedico figlioli e ci benedica Dio Padre Onnipotente.

Nel Nome…
La luce di Gesù, sta avanzando sempre di più verso di voi, accoglietela con tanto amore.
La pace, la grazia, la gioia e l’amore infinito di Gesù, sia sempre, ma sempre con voi figlioli miei. Sia lodato Gesù Cristo. Viva Gesù, viva Gesù, viva, viva, viva, Gesù. Pace, pace figlioli, pace, la pace del Signore Gesù, sia sempre con voi. Arrivederci, a presto, arrivederci, a presto figlioli. ( Mamma Maria, se tu potessi rimanere ancora un pò con noi ). Rimarrò ancora con voi.
Benedicamus Domino ( Deo Gratias ). Arrivederci figlioli, a presto.