Messaggio di Maria Regina degli Angeli Custodi
Monfenera, 16 aprile 2018 Ore 7:55

PEDEROBBA 16 APRILE 2018 ore 7.55

Messaggio di Gesù a Paola

In nomine…Dolce amor mio, non aver paura sono il tuo Gesù, eccomi qui stamattina a te per dirti e per far sapere a tutti gli uomini che non bisogna nascondere le realtà, ma che queste vengano poste in luce.
Mi sono forse Io nascosto quando gli uomini mi picchiavano, mi flagellavano, mi torturavano e alla fine dopo avere chiesto al Padre mio di far passare questo calice amaro, immediatamente risposi sia fatta la tua, ma non la mia volontà, fui messo in croce, ma prima di esalare l’ultimo respiro adempiendo così a quanto stava scritto e a quello che doveva succedere ai piedi della medesima c’erano Giovanni e mia Madre al quale l’affidai donandola a tutti voi. Quando la Madre mia reca un’ambasceria da parte del Padre mio e mia, non sorridete non dite non credo fate molta attenzione. O voi ipocriti dalla dura cervice, smettete di offendere il Padre e i nostri martoriati cuori della Madre mia del suo Divin Figlio e soprattutto del Padre costantemente misericordioso con voi tutti. Se non cambierete vita interiore e vi ridico se non smetterete di oltraggiare il Regno di Dio Padre Onnipotente, si abbatterà nel mondo una guerra potentissima dove vi saranno pianti e stridore di denti per non averci ascoltati. Alla Chiesa supplico e dico con la potenza datami dal Padre mio, non vergognatevi di mia Madre, della sua venuta durante questo e altri secoli trascorsi in mezzo a voi, dimostrate invece il vostro amore radunando il popolo di Dio, che alcuni di voi ha disperso, riunendovi nelle vostre Chiese e Cattedrali per la preghiera del Santo Rosario arma infinitamente potente, cosi’ salverete con questa il mondo e voi stessi prima nell’anima e poi nel corpo. Sono irato per causa vostra generazione perversa, Tommaso ha creduto perché ha veduto voi nemmeno se vedete credete. Ora Dolce amore mio e’ tempo che il mondo sappia non solo di quanto ti dico da lungo tempo, ma quanto a causa dell’ indifferenza dell’apatia e della paura che non viene data né dal Padre mio né dalla Madre mia e nemmeno da me, ma invece da colui che vuole distruggervi e fa di tutto perché passiate dalla sua parte e questi non è altro che il nemico maligno, che voi miei Sacerdoti, nelle vostre omelie non ne parlate ai fedeli ed ecco come facilmente l’uomo cade nella sua trappola che è mortale e senza la gioia un giorno di essere qui nel Santo Paradiso a godere dei benefici ricevuti quando eravate nel mondo e vi era stata data la possibilità di convertire le vostre anime. Ora vado dolce amor mio, tieni è per te, aiutami perchè troppa libertà è stata data all’uomo, ed egli è giunto oramai a non sapere più ciò che dice e ciò che fa.
Ritornerò presto col Padre mio lo Spirito Santo è il mio amore di Gesù Figlio di Maria Regina degli Angeli Custodi e questa volta, tutti mi vedranno e parecchi di voi ancora non crederanno e come vi troverò?!?
In nomine… Non aver paura sono Gesù che tanto ami è molto t’ama. Maria Regina del Mondo, della Consolazione e degli Angeli Custodi preghi per voi.