Messaggio di Maria Regina degli Angeli Custodi
Monfenera, 4 maggio 2015 Ore 17:47

Nel nome…
Miei cari figli, Gesù luce del mondo, sia la vostra pace, Dio Padre Onnipotente, vi doni la sua santa grazia e misericordia, lo Spirito Santo, vi colmi di gioia e l’amore Trinitario, sia sempre con voi. Sia lodato Gesù Cristo.
Amati figli, sentite questo melodioso canto? Lo sentite? Significa che oltre che ad essere accompagnata dagli Angeli, anche dagli uccellini dell’aria, li sentite? Sono qui anche loro per far festa, per far festa, perché oggi Gesù è venuto qui in questa casa, è venuto nel vostro cuore.
Gesù mio Figlio, quanto vi ama figlioli, quanto vi ama e quanto la mamma sua e vostra intercede per voi e per il mondo intero.
Intensificate la vostra preghiera, perchè le sorti della terra, possano cambiare.
Ogni giorno, ogni momento, vi sono guerre che scoppiano in qua e in la, voi dite si, abbiamo capito, ma in realtà chissà!
Aprite i vostri cuori a Gesù. Non chiudete il vostro cuore a Gesù, lasciate che entri nel vostro cuore e nel vostro almo, dite grazie a Gesù anche e soprattutto delle prove che ogni giorno vi dona, perchè la sofferenza, è un suo dono.
Figlioli, pregate aprendo il cuore al Padre Nostro che è nei Cieli, pregate.
PADRE NOSTRO, CHE SEI NEI CIELI…
Quando pregate e piangete durante la preghiera, quanta tenerezza destate nel mio cuore di madre, proprio perché il mio amore è grande per ciascuno di voi figlioli, per i miei sacerdoti amati figli,diletti.
Non tentate mai un ministro di Dio, mai, meglio per voi che poniate una macina al collo e vi gettiate immediatamente giù, giù sott’acqua, mai e poi mai. Pregate per i miei sacerdoti, state loro vicini, aiutateli sempre con amore, con l’amore che vi dona Gesù mio figlio, che dona a tutti voi.
Non abbiate paura se sentite dire è la fine del mondo, succede questo, succede quello, no figlioli, la fine del mondo, non può dirlo nessuno, nemmeno gli Angeli del Cielo lo sanno quando avverrà e allora, non ascoltate no le voci, che distolgono la vostra alma dalla bellezza del Cielo, dalla bellezza della preghiera.
Ascoltate figlioli, nella Parola di Gesù mio Figlio, sta tutto scritto, tutto scritto, dove andate a cercare questo e quello nella Parola di Gesù, trovate tutto, tutto quello che desiderate sapere, cercate anche di metterla in pratica la Parola di Dio, di Dio Padre Onnipotente. Ponete da un lato il vostro ego, il vostro essere, il vostro io, ponete Dio al centro della vostra vita, nella vostra famiglia, nel vostro cuore. Tutto passa figlioli, solamente rimane la Parola di Gesù.
“ Cieli e terra passeranno dice Gesù, ma le mie Parole non passeranno mai “ e allora.
Frequentate le vostre chiese, come sono vuote perché voi non ci siete, dove andate? Che cosa fate.
Giovani, perché perdete tempo in cose che non portano frutto nel vostro cuore e animo, le discoteche l’anticamera dell’Inferno è lì che voi volete andare un giorno? No, anche voi prendete il vostro rosario e pregatelo, pregatelo per i vostri coetanei, affinchè anche loro si uniscano a voi, siate di esempio, testimoniate Gesù anche con la propria vita se è necessario, ma testimoniate Gesù, che ha donato la sua vita per voi.
Figlioli, sono dinanzi a voi, ho sul capo una corona di dodici stelle, tutta luminosa però una, una di queste sta abbassando la sua luminosità, oh figli, pregate per questa stella che è un po’, un po’, un po’, si è abbassata la luminosità, ma con la vostra orazione subito risplenderà.
Perché, non pregate mai il vostro Angelo Custode, vi è stato donato, perché non lo chiamate nelle gioie, nei dolori, nelle difficoltà, chiamatelo, egli accorrerà sempre, ogni volta che voi lo chiamerete e allora, preghiamo.
ANGELO DI DIO, CHE SEI IL MIO CUSTODE…
Quando pregate, chiudete gli occhi e immergetevi nel Cuore Sacratissimo di Gesù con tanto amore. Se sapeste quanto vi ama Gesù, quanto vi amiamo tutti noi, non solo piangereste di gioia, ma fareste le capriole persino, voi non comprendete ciò che vi sto dicendo? Ebbene, quando avrete occasione di incontrare un sacerdote, chiedete a lui il significato di quello che vi sto dicendo ora.
Non abbiate mai paura di dire la verità, sempre con amore, con la carità di Dio Padre Onnipotente, se questa manca in voi, tutto quello che farete a nulla gioverà, a nulla ricordatelo figli, a nulla e quando vi diranno poiché, questo l’ha detto Gesù, Gesù è qua, Gesù è la, Gesù è su, Gesù è giù, non credetegli no, tutto sta scritto nel Gran Libro della Verità. Gesù è anche qui ora in mezzo a voi e allora cercate più volte al giorno Gesù, avete bisogno figli miei, di Gesù, Egli l’ha detto, senza di me voi non potete fare nulla e allora figlioli.
Siate pazienti, misericordiosi, non manchi in voi l’umiltà, la mitezza, la carità, la generosità.
Dio è Padre e provvidenza, provvede a ciascun suo figlio.
Vi invito a meditare del Profeta Isaia il cap.10, Deterunomio cap.4, dall’Apocalisse di Giovanni cap. 7, Salmo 101 e ne vedrete il perché. Preghiamo.
GLORIA AL PADRE, AL FIGLIO E ALLO SPIRITO SANTO…
Benedico il vostro rosario, tutto quanto avete, voi qui riuniti in preghiera il nostro Santo Monte il Monfenera. Figlioli, pregate per i vostri nemici, loro non lo sanno, ma vi fanno santificare la vostra vita spirituale e allora ben venga anche questo.
Benedico la chiesa, benedico il Santo Padre, i fanciulli, questa casa di preghiera, i piccoli e in modo speciale, gli ammalati in spirito e nel corpo. Vi benedico figli miei e ci benedica Dio Padre Onnipotente. Nel nome…
La pace, la grazia, la gioia e l’amore infinito di Gesù, sia sempre, ma sempre con voi figli miei. Sia lodato Gesù Cristo. Viva Gesù, viva Gesù, viva Gesù. Pace figli, pace vi prego, pace, la pace del Signore Gesù, sia sempre con voi. Arrivederci, a presto, arrivederci figlioli,
a presto. Rimanete nell’amore di Gesù, rimanete in Lui.
Dio ci benedica ora e sempre, benedite sempre, le vostre labbra benedicano in continuazione e amatevi come ha detto Gesù, come “Io ho amato voi”, con quell’amore sincero, quell’amore vero che solo Dio sa donare e non l’uomo della terra. Arrivederci figlioli. Nel nome… Sia lodato Gesù Cristo.
Questa sera, qualcuno è stato sanato nell’anima e nel corpo.