Messaggio di Maria Regina degli Angeli Custodi
Monfenera, 4 luglio 2018 Ore 17:52

Nel Nome…

Miei cari figlioli, Gesù luce del mondo sia la vostra pace, Dio Padre Onnipotente vi doni la sua santa grazia e misericordia, lo Spirito Santo, vi colmi di gioia e l’amore Trinitario, sia sempre con voi figlioli miei. Sia lodato Gesù Cristo.

Amati figli, anche questa sera con me c’è una miriade di Angeli, c’è Padre Pio, ci sono i Santi.

Questa vostra attesa non è vana, vi attendevo, vi attendevo perché vi amo e desidero dire nei vostri cuori, pregate figlioli, parlate con Gesù, Egli vi ascolterà fate silenzio nei vostri almi e cuori, lasciate che mio Figlio, vi parli, questo è un giorno speciale per voi, vi ho chiamati e siete venuti e questo da tanta gioia all’anima mia, ho chiamato i miei sacerdoti e sono venuti, quante volte chiamo i miei sacerdoti e quante volte chiamo voi figlioli.

C’è grande festa quassù nel Regno di Dio Padre Onnipotente, sentite la pace del Paradiso e così deve essere anche sulla terra, vi sia pace dunque nei vostri cuori per poterla portare a chi non ne ha, non permettete che si chiudano le vostre chiese, oh come soffre la mia anima quando, quando le chiese sono chiuse, ma se volete andare a salutare Gesù, ponetevi fuori dell’uscio della vostra Parrocchia,  ovunque pregate, Egli vi ascolta ovunque voi siate, andiate, tanto meglio se siete nella sua Casa e anche fuori della sua Casa, sapete figlioli anche Gesù si sente tanto solo, proprio come voi, ma perché si sente solo, perché non lo andate a visitare non confidate in Lui, non vi abbandonate in Lui totalmente, Egli è Padre è fratello è sorella è tutto in tutti, ed ora pregate figlioli aprendo i vostri cuori, pregate.

PADRE NOSTRO CHE SEI NEI CIELI…

Avete visto non piove più, e questo è un premio per voi, è un premio per voi e questa sera alcuni di  voi  anche guariranno, guarirete dall’infermità dell’anima e del corpo.

Quante volte vi ho chiesto di formare dei gruppi di preghiera nelle vostre case, dedicandoli alla Regina degli Angeli Custodi la vostra mamma, alcuni l’hanno fatto altri no, quante volte vi ho chiesto di aiutare chi è nel dolore, il povero, chi è nel dolore perché magari ha perduto un familiare un congiunto, dovete pregare per queste creature,  perché così non si sentiranno mai sole.

Questo luogo santo e benedetto è stato scelto per i tempi che verranno, e voi li conoscete, ma passate oltre, no così non va, non è buona cosa, aiutate i miei sacerdoti, i miei amati diletti figli sacerdoti, aiutateli, quante volte nei loro cuori c’è tristezza non perché non amano Gesù no, ma perché si sentono abbandonati da voi, no, fate sentire la vostra vicinanza, pregate insieme a loro, non puntate mai il dito su  un fratello, una sorella, no mai, sapete bene che sarete giudicati un giorno e  anche severamente. Quello che sento nei vostri cuori in questo momento, è l’incredulità che io sia qui con voi, ma lo sono realmente, sono qui con voi, Dio Padre Onnipotente , mi invia in mezzo a voi proprio perché insieme intercediamo presso il Regno di Dio, per il mondo così seriamente minato, per le vostre famiglie, perché i giovani dicano sì a Gesù quando sentono la sua chiamata e anche le giovani, orsù dunque siate gioiosi anche nella prova, Dio è Padre e amore.

Figlioli santificate le feste, non andate a far compere alla domenica giorno del Signore, no avete tanto tempo, proprio nel giorno del signore? No. Preghiamo ora insieme.

ANGELO DI DIO CHE SEI IL MIO CUSTODE…

“I Cieli narrano la gloria di Dio e la mia anima magnifica il Signore “.

Sono gioiosa questa sera, perché siete qui con me, siete i miei fiori prediletti, oh se sapeste quanti ve sono nel Paradiso e quanto è meraviglioso il Paradiso,,me siete, voi stessi, Gesù vi ama per come siete, dovete essere come i fanciulli, se vorrete un giorno entrare nel Regno dei Cieli, dovete essere miti, umili, puri di cuore.

Oh quanta sofferenza leggo nei vostri cuori, donatela tutta a Gesù, io recherò tutto quello che desiderate ai piedi di Gesù e raccomanderò ciascuno di voi a Gesù.

Figlioli vi prego, ve ne supplico, amatevi tra di voi, amatevi come Gesù ama, ama tanto voi, qualcuno dice, ma la mamma del Cielo dice sempre le stesse cose è perché voi non volete comprendere, una mamma cosa deve fare per le sue creature, deve insistere perché voi ascoltiate, perché voi ascoltiate quello che Gesù mi manda a dire per la vostra salvezza e quella del mondo intero.

Tra non molto figlioli, me ne ritornerò su nel Paradiso, però sono sempre con voi, comunque sono sempre con voi. Benedico il vostro Rosario, tutto quanto avete, il Santo Padre, i fanciulli, le vostre case, i vostri cuori, questo luogo santo e benedetto, così sofferto, ma che da tanta pace e gioia ai vostri cuori, i piccoli e in modo specialissimo gli ammalati in spirito e nel corpo, vi benedico figlioli e ci benedica Dio padre Onnipotente.

Nel nome… Amen.

Del Profeta Isaia mediterete i capitoli, 13–14 -18, dall’ Apocalisse di Giovanni mediterete, i capitoli, 2- 3- dalla prima Lettera di San Paolo Apostolo ai Corinzi, meditate il capitolo 2 e ne vedrete il perché.

GLORIA AL PADRE…

La pace, la grazia, la gioia e l’amore infinito di Gesù sia sempre, ma sempre con voi. Sia lodato Gesù Cristo figlioli miei. Viva Gesù, viva viva viva Gesù, viva Gesù, viva Gesù. Pace , pace, pace figlioli la pace del Signore Gesù sia sempre con voi.

Arrivederci figlioli miei, a presto, arrivederci, a presto.

Benedicamus Dominum. (Deo Gratias). Viva Gesù el Senor. (Canto).