Messaggio di Maria Regina degli Angeli Custodi
Monfenera, 4 giugno 2018 Ore 17:47

32° ANNIVERSARIO DELLE APPARIZIONI

Nel Nome…

Miei cari figlioli, Gesù luce del mondo sia la vostra pace, Dio Padre Onnipotente, vi doni la sua santa grazia e misericordia, lo Spirito Santo, vi colmi di gioia e l’amore Trinitario, sia sempre con voi. Sia lodato Gesù Cristo.

Amati figlioli, vi attendevo quassù, vi attendevo per stringervi a me, al mio Cuore Immacolato e Addolorato, vi attendevo perché portiate nelle vostre famiglie la pace, la gioia di Gesù mio Figlio, vi attendevo per dirvi, non scoraggiatevi, fatevi forza e coraggio perché Gesù l’ha detto ” Io ho vinto il mondo “. Non angustiatevi per cose inutili, siate sempre nella gioia anche quando il dolore bussa nel vostro cuore, voi dite, non è facile ma se, amate tanto Gesù come Egli ama voi, allora è anche facile.

Il Padre Celeste, mi ha inviata in questo luogo santo e benedetto ancora molti, molti, molti anni fa, quando qualcuno di voi non era ancora nato.

Portate il mio messaggio nel cuore, portate il mio bacio agli ammalati, negli ospedali, nelle case e dite loro che questo è il bacio di ” Maria Regina degli Angeli Custodi “, di non avere paura, di offrire al Padre Celeste le loro infermità per la pace nel mondo, perché non avvenga mai la guerra, mai figlioli.

Pregate ora aprendo i vostri cuori, pregate.

PADRE NOSTRO, CHE SEI NEI CIELI…

Figlioli, una miriade di Angeli, sta scendendo in mezzo a voi, perché non vi rivolgete con tanto amore al vostro Angelo Custode nelle difficoltà, anche non nelle difficoltà, sempre perché voi che vi dite grandi uomini e grandi donne, non pregate più il vostro Angelo Custode, ecco perché qui sono stata inviata con questo nome, ” Regina degli Angeli Custodi “, proprio perché non lo ricordate, non lo pregate eppure è sempre vicino a voi, in ogni momento, basta che lo chiamiate e che lo preghiate, mattina, sera, prima di coricarvi, ogni momento della giornata. L’Angelo Custode, è stato donato a voi, per ciascuno di voi, proprio perché passo, dopo passo, vi conduca sempre più a Gesù mio Figlio, al Regno dei Cieli.

Figlioli, se voi sapeste e lo ridico anche stasera, quanto è bello il Paradiso, quanto è bello il Paradiso, vi è una melodia, una musica meravigliosa, non esiste sulla terra, quanti fiori vi sono e a tale proposto. vi ringrazio per i fiori, che mi avete portato oggi li ho graditi tanto, anche voi, siete i miei fiori e allora  vi prego, non rimanete un anno, dieci anni, vent’anni, trenta, quaranta, cinquanta e così via, senza accostarvi al Sacramento della Penitenza, della Confessione, non vi vergognate, Gesù vi aspetta sempre, se voi vi vergognate di Lui, Lui un giorno si vergognerà di voi è questo che desiderate. Ed ora insieme preghiamo,.

ANGELO DI DIO, CHE SEI IL MIO CUSTODE…

Sento nel vostro cuore tanta sofferenza, fatene tesoro di questa sofferenza e offritela al Padre Celeste Iddio Onnipotente, non ribellatevi a questo grande dono che è il dolore, ora non comprendete questo, ma un giorno si, vuol dire stare vicino a Gesù insieme a Lui sulla croce, non dite di no al Signore Gesù quando vi chiede un sacrificio.

Figlioli, lo sapete anche voi, che il mondo è in pericolo, anche l’Italia è in pericolo e allora che cosa serve per mitigare per  cancellare questo pericolo la preghiera del mio rosario, arma potente, arma efficace, arma che vi aiuterà sempre più a salire quassù nel Santo Paradiso, Paradiso Santo.

Una luce radiosa, sta avanzando sempre più verso di voi, accoglietela è la luce di Gesù, è per ricordarvi che non dovete rimanere nella tenebre, ma nella luce piena e quando leggete un brano del Santo Vangelo, vi prego non leggete in fretta e poi scappate come, come una furia, come un vento, no, soffermatevi a meditare la Parola di Gesù, non la comprendete, non importa, andate da un sacerdote e chiedetegli in umiltà di spiegarvi che cosa significa quello che avete letto e cercato di meditare.

Ora, ora attendo la mia figliola, perché ho promesso a lei come a voi, il mio abbraccio, aprirò il mio Manto e vi coprirò tutti quanti, nessuno escluso, vi prego ascoltatemi, non perdete la pazienza, la calma ma siate miti ed umili di cuore, come lo è Gesù che vi insegna sempre, siate miti ed umili di cuore, come lo è Lui.

( Madre Santissima, siamo qui, siamo qui  ai tuoi piedi, ti prego aiuta tutti quanti, aiuta gli ammalati in spirito e nel corpo, aiutaci mamma Maria aiuta le vocazioni, vocazioni sacerdotali, aiuta Mamma tutte le mamme del mondo, fa che non uccidano i loro figlioli).

Aprite le vostre mani e  lasciate che ponga un segno di croce, beati voi che siete qui in questo luogo santo e benedetto, luogo che un giorno racconteranno tutto quello che è successo durante questo tempo e quello che verrà. (Mamma Maria, grazie, grazie  per essere qui con noi). Io sono sempre qui, siete voi che non venite qui, vi attendo sempre in ogni momento.

( Mamma Maria, rimani,  con noi, hai visto che ci sono anche i tuoi Ministri). Li chiamo sempre i miei Ministri, ma pochi vengono a pregare qui e allora dico, dico loro grazie per essere venuti stasera quello che avete nel vostro cuore si realizzerà è la verità figlioli.

La chiesa di Pietro sta  soffrendo immensamente tanto, tanto, tanto. Ora, fra poco me ne  ritornerò in Paradiso, sono tutta vestita d’oro, ho sul capo una corona e fra le mie mani la corona del mio Rosario, figlioli non tenete la corona del mio rosario come fosse un souvenir, no, dovete pregare con questa corona il mio Rosario. Meditate del Profeta Isaia i capitoli 13-15-17-21, Salmi 24-33-49, dalla Prima  lettera di Pietro il capitolo 2 e ne vedrete il perché, leggete ogni giorno la parola di Dio, non uscite di casa senza prima leggerla, dovete alimentarvi della sua Parola vi prego.

Dico grazie al sacerdote celebrante, perchè  ha dato Gesù mio Figlio  il suo  Corpo il suo sangue non fra le mani, ma  sulle labbra in bocca perché è così, ah quale gioia questa sera  nel vedere che ricevevate Gesù  mio Figlio il suo Corpo il suo sangue con tanto amore, che cosa è cambiato, nulla e allora, preghiamo figlioli.

GLORIA AL PADRE…

Questa sera qualcuno di voi è stato guarito nell’anima e nel corpo, benedico il vostro Rosario, tutto quanto avete,voi qui riuniti insieme alla mamma degli Angeli Custodi, il Santo Padre, i fanciulli, le vostre famiglie, i vostri figli, il vostro lavoro, la vostra famiglia, i giovani, tutti, tutto il mondo, la nostra casa di preghiera, questo luogo santo e benedetto, i piccoli e in modo specialissimo gli ammalati in spirito e nel corpo, vi benedico figlioli e ci benedica Dio Padre Onnipotente. Nel Nome…

La pace, la grazia, la gioia e l’amore infinito di Gesù sia sempre, ma sempre con voi figlioli cari.  Sia lodato Gesù Cristo. Viva Gesù, viva Gesù, viva viva viva viva viva Gesù. Pace,  pace figlioli, pace, la pace del Signore Gesù sia sempre con voi. Arrivederci, a presto, arrivederci, a presto, arrivederci figlioli, a presto. Dio ci benedica ora e sempre. Amen. Alleluia. Amen. Alleluia. Amen. Alleluia.

Nel nome. Benedicamus Domino (Deo Gratias).Viva Gesù el Senor. (Canto).