Messaggio di Maria Regina degli Angeli Custodi
Monfenera, 4 aprile 2015 Ore 17:47

Nel nome…

Miei cari figlioli, Gesù luce del mondo, sia la vostra pace, Dio Padre Onnipotente, vi doni la sua santa grazia e misericordia, lo Spirito Santo, vi colmi di gioia e l’amore Trinitario, sia sempre con voi figli miei. Sia lodato Gesù Cristo.

Amati figli, dopo tanto dolore che il mio cuore sta subendo per la morte di Gesù sulla croce, ecco la gioia voi, in preghiera, in preghiera, in preghiera perché mai come ora necessita la preghiera nel mondo, nelle famiglie, nelle scuole, nella società, ovunque voi andiate, parlate della preghiera, dite alle genti, che la preghiera è vita, che la preghiera dona, che la preghiera, è un’arma molto, ma molto potente soprattutto, la preghiera del mio rosario. Quante famiglie, non si radunano a pregare il mio rosario, no figli, così proprio non va.

Gesù dice, nel mondo avrete tanto da soffrire, ma fatevi coraggio, perché I0 ho vinto il mondo.

Non si vincono le guerre, le battaglie con l’odio, con il rancore no, solamente con l’amore, con la pazienza, con l’umiltà, con la mitezza del cuore, la mitezza di cuore come Gesù che è mite ed umile di cuore, così dovete essere anche voi.

Sono felice, perché questa sera, in questo gruppo di preghiera, vi sono anche delle persone che hanno nel loro cuore tanto desiderio di poter ottenere la grazia da Dio Padre Onnipotente, di un qualcosa che stanno attendendo da tempo e l’avranno e voi uomini, grazie per essere qui, testimoniate, testimoniate agli altri, che siete venuti qui per incontrare la mamma degli Angeli Custodi Santi, che è e sarà sempre con voi.

Figlioli, sono dinnanzi a voi, proprio davanti a voi, vi scorgo ad uno, ad uno e tra non molto ne sentirete la mia carezza e il mio bacio.

Desidero porre un segno di croce sulla vostra fronte, sulle vostre mani, sul costato e sui vostri piedi , anche sulle vostre labbra perché siano sempre oranti e benedicenti.

Pregate figlioli, per la pace nel mondo perché la Russia plachi tutto questo odio che cova nell’almo. Pregate per il loro Presidente, perché comprenda che l’amore vince e sempre vincerà. Pregate.

PADRE NOSTRO, CHE SEI NEI CIELI…

Una miriade di Angeli, sta scendendo in questa casa di preghiera, questa è la nostra casa, dove chiunque verrà, troverà conforto nell’alma e nel cuore.

Dove due o più dice Gesù sono riuniti nel mio nome, la ci sono Io.

Qui c’è tutta la Volta Celeste, tutto il Pardiso, è presente in questa casa di preghiera, tutto il Regno di Dio, è qui con voi, quando voi pregate, è come fosse un’anticipazione del Paradiso e quando pregate il Padre Nostro che è nei Cieli, chiudete gli occhi e pensate a chi vi rivolgete, al Padre Nostro, Egli vi ama infinitamente tanto.

Vi rammentate i bei tempi passati, quando salivate sul nostro Santo Monte il Monfenera e vi dicevo, ricorderete questi istanti con profonda nostalgia, ecco state per arrivare a questo.

Il Monte Santo il Monfenera, è molto boiccotato, tutti lo vorrebbero, ma nessuno lo prenderà mai, perché appartiene alla mamma degli Angeli Custodi e al Cielo Santo. Nessuno, osi toccare questa terra, mai nemmeno con il pensiero, perché appartiene al Regno di Dio Padre Onnipotente, nessuno si arroghi padrone di questo luogo, perché l’unico padrone, è Dio Padre Onnipotente, voi, siete solamente servitori del Regno di Dio, siete chiamati al servizio del Regno di Dio e beati voi dunque, che solcate questa terra, che alzando gli occhi al cielo, scorgete un lembo di Paradiso, beati voi, quando vi perseguiteranno per questo a causa del nome di Gesù mio Figlio, non dite nulla, pregate per questi persecutori, perché non sanno quello che dicono e quello che fanno, poveri figli, che ne sarà di loro?

Rimanete nella gioia, anche se nel vostro cuore c’è il pianto e voi mamme, non temete per le vostre creature, pregate per loro, affidatele all’Angelo Custode, badate dove il loro cammino, dove quando escono di casa, dove vanno questi figli ? Con chi vanno.

Fate molta attenzione perché questo è il tempo dei falsi profeti, fate tanta, tanta attenzione ai lupi vestiti da agnelli e allora figlioli, quando siete in difficoltà, chiamate il vostro Angelo Custode, se sapeste come accorrerà a voi, vi dirà proprio così, vi dirà, eccomi sono qui, qual è il tuo problema, sono qui, Dio mi manda a te proprio per proteggerti, per aiutarti a camminare nella fede, per raggiungere la via, la via tracciata sin da quando ancora eravate nel grembo materno, tutto si conosce di voi, persino Gesù, Dio Padre Onnipotente, sa quanti capelli avete sul capo e allora? Affidatevi solamente alle cure del Regno di Dio e non a quelle degli uomini della terra e non a quelli che dicono, Gesù è qua, Gesù è la, Gesù è su, Gesù è giù, perché questo dicono, Gesù stesso ha detto, diranno che sono qua, che sono la, ma in realtà Gesù è nel Regno dei Cieli, ed è anche in mezzo a voi e allora preghiamo.

ANGELO DI DIO, CHE SEI IL MIO CUSTODE…

Nel vostro cuore, vi sia tanto amore, è ancora poco quello che avete, dovete aumentare in voi l’amore, la fede, la pazienza, la carità, l’umiltà.

Tra poco, suoneranno a distesa le campane, Gesù mio Figlio, risorgerà dalla morte, è andato a prepararvi un posto anche per voi e allora credete? Gesù, è andato a prepararvi un posto anche per voi, ma l’uomo come dice Gesù, ha la cervice troppo dura, per comprendere queste realtà.

Pasqua, Pasqua di resurrezione, Pasqua di resurrezione lo è anche quando vi accostate al Sacramento della santa confessione, la morte dell’anima viene cancellata, ed ecco la resurrezione dell’anima rialzarsi, togliere il peccato, far entrare la vita perchè Gesù l’ha detto, Io sono la Via, la Verità e la Vita. “ Chi crede in me, anche se muore vivrà” e allora credete o no in Gesù mio Figlio?

Figlioli, tra non molto vi devo lasciare, devo ritornare su nel Paradiso Santo, ma prima vi esorto e vi invito a meditare la Sacra Scrittura. Isaia 36, dall’Apocalisse di Giovanni cap. 17, Deterunomio cap. 3, Salmi 15 e 22, la Prima Lettera di Pietro fate molta attenzione, meditatela con il cuore e questa lettura vi farà molto, ma molto riflettere.

Figlioli, “ Quanto è grande il tuo nome o Signore nostro Dio, quanto è grande sulla terra, il tuo nome o Signor”. Preghiamo.

GLORIA AL PADRE, AL FIGLIO E ALLO SPIRITO SANTO…

Sono dinanzi a voi, non abbiate paura, verranno giorni veramente tristi, ma anche gioiosi perché voi lotterete contro il nemico maligno, con forza e con coraggio, la forza che solo Dio sa donare ai suoi figli.

Benedico il vostro rosario, tutto quanto avete, voi qui riuniti in preghiera, il Santo Padre, i fanciulli, questa dimora di preghiera, il lavoro, il mondo intero, le famiglie, tutto quello che des Sia lodato iderate, vi sia dato, benedico i piccoli e in modo particolarissimo, gli ammalati in spirito e nel corpo. Vi benedico figli miei cari e ci benedica Dio Padre Onnipotente. Nel nome…

La pace, la grazia, la gioia e l’amore infinito di Gesù, sia sempre, ma sempre con voi figli miei. Sia lodato Gesù Cristo.

Viva Gesù, viva Gesù, viva, viva viva Gesù. Pace figli, pace, pace, la pace del Signore Gesù, sia sempre con voi.

Arrivederci, a presto, arrivederci figlioli, a presto. Una luce radiosa, sta avanzando verso di voi, il cielo, si è aperto, sta entrando la luce di Gesù, a presto, arrivederci, arrivederci, a presto. Nel nome…. Sia lodato Gesù Cristo. Arrivederci, a presto, lascerò nel vostro cuore tanto amore, lo infiammerò d’amore di Gesù, il vostro cuore deve ardere d’amore, quello vero, quello di Gesù, non quello del mondo. A presto figli, a presto, a presto figlioli, a presto.