Messaggio di Maria Regina degli Angeli Custodi
Monfenera, 4 Giugno 2017 Ore 17:58

31° ANNIVERSARIO DELLE APPARIZIONI
MONFENERA 4 GIUGNO 2017 ORE 17,58 CC

Nel nome…
Miei cari figlioli, Gesu’ luce del mondo sia la vostra pace, Dio Padre Onnipotente, vi doni la sua santa grazia e misericordia, lo Spirito Santo, vi colmi di gioia e l’amore Trinitario, sia sempre con voi. Sia lodato Gesù Cristo.
Amati figlioli, oggi avete rallegrato l’anima mia, veramente avete donato alla mamma degli Angeli Custodi, un po’ di gioia, poiche’ e’ da tantissimo tempo che il mio sorriso non è più come un tempo. Il mio Cuore Immacolato e Addolorato e’ triste, è triste nonostante tutte le ripetizioni che ho fatto per voi, le raccomandazioni, i desideri che il mio cuore di madre aveva ed ha tutt’ora.
Figlioli, frequentate le vostre parrocchie, le vostre chiese, entrate nella casa di Gesù tenetegli compagnia e’ tanto solo.
Se non vi convertirete che cosa vi succederà, che cosa aspettate a convertire l’anima vostra, che cosa, dovete amarvi, dovete rispettarvi, dovete avere la carità di Dio gli uni , verso gli altri e invece nel mondo non è così, Cardinali contro Vescovi, Vescovi contro Cardinali, Vescovi contro ,Sacerdoti, Sacerdoti contro Vescovi e’ questo che mi addolora immensamente tanto, tanto  e Gesù è molto irato per questo, lo sto supplicando per voi perché trattenga il  suo braccio perché figlioli vi assicuro che se non riuscissi a trattenere il  suo braccio, veramente sarebbero e saranno pianti e stridore di denti e allora perché non m’ ascoltate, perché dite di sì con il capo in  realtà nel cuore e’  no, perché questo, ed ora pregate con cuore sincero aprendo i vostri cuori al Padre Celeste Dio nostro Padre Onnipotente Signore del cielo e della terra
Padre Nostro…
Quante cose chiedete alla mamma celeste e porterò tutto a Gesù, certo che anche voi però aiutiate la mamma celeste, dovete pregare per poter ottenere, figlioli, anch’io supplico mio figlio Gesù per voi e dico Figlio mio, guarda queste nostre creature necessitano di questo, di quello, dell’altro, ma voi non intendete pregare, volete solamente… no figlioli, Gesù vi dice, “Chiedete ed otterrete”, “Bussate e vi sarà aperto”, ma con tanta, tanta piccolezza e tantissima umiltà di cuore.
Anche stamattina miei figlioli, con le lacrime agli occhi ho detto, pregate per le convivenze, perché non avvengano, perché non avvengano mai figlioli, non avvengano mai, oh quanta sofferenza date anche al Cuore di Gesù mio Figlio.
Che cosa è cambiato, il mondo? No, voi siete cambiati, non è cambiato il mondo e allora vi prego aiutate, chi si trova in queste condizioni e dite no, perché altrimenti il Cuore di Gesù e il Cuore di Maria, soffrono per voi e oltre a loro, fate soffrire anche i vostri genitori, le vostre famiglie. Vi supplico, ve ne supplico, vi prego, non fatelo.
Figlioli, oggi c’è grande festa quassù nel Cielo, lo Spirito Santo, è sceso in mezzo a voi e allora, non siete gioiosi per questo? Avete avuto un’altra gioia ancora più grande di questa in questo momento, la Santa Messa, Gesù in mezzo a voi, avete ricevuto Gesù nel vostro cuore, serbatelo, serbatelo nel vostro cuore, ha bisogno del vostro amore come voi avete bisogno del suo amore e dunque? Accostatevi più spesso alla Santa Confessione, non ogni cinquant’anni, trent’anni, vent’anni, dieci anni, un anno un mese, no figlioli, ogni settimana, ogni settimana dovete accostarvi al Sacramento della Penitenza, della Confessione in modo che se Gesù vi chiamasse possa trovare la vostra anima purificata da ogni macchia di peccato.
Quante volte avevo chiesto… avete detto si, ma poi è no e allora figlioli, vi prego…
Ora gli Angeli Santi Custodi, stanno scendendo dal Cielo, stanno venendo in mezzo a voi e tra poco figlia mia, avanzerai verso di me come ogni anno, allargherò il mio manto e come ogni anno, abbraccerò te e chi sarà vicino a te, abbraccerò tutti voi malati, i miei consacrati, i miei sacerdoti e allora insieme preghiamo.
ANGELO DI DIO, CHE SEI IL MIO CUSTODE…
Silenziosamente, ora ma molto silenziosamente pregate con il cuore, perché è giunto il momento che allargherò il mio manto, poichè oggi, sono vestita tutta d’oro, con la corona sul capo e vi desidero stringere a me figlioli, stringervi forte, forte nel mio cuore di madre. “Quanto è grande Signore mio Dio, il tuo nome su tutta la terra.” “I Cieli narrano la Gloria di Dio e la mia anima magnifica il Signore”.
Figlioli, tra non molto aprirò le mie braccia, aprirò il mio manto e vi coprirò e vi proteggerò da ogni iniquità, da ogni male. Vieni avanti piccola, vieni. ( Madre Santa, sono qui anche per tutti quanti, non sono degna del tuo abbraccio, è un anno che sto aspettando questo momento. Grazie, Mamma Maria, per questo grande dono che oggi ci hai elargito, grazie per la tua luce che emani, per tutto quello che ci dici e perdonaci se non, se non ti obbediamo, come desideri tu).
Figlioli, una luce radiosa, sta avanzando verso di voi, è la luce di Gesù, guardate figlioli, la luce di Gesù, che sta avanzando sempre di più verso di voi, non abbiate paura, non dovete avere paura del Regno di Dio nostro Padre, dovete amarlo, difenderlo.
Figlioli, portate le vostre testimonianze ovunque voi andiate, siete i miei piccoli e quando siete in difficoltà, chiamate il vostro Angelo Custode, chiamate la mamma degli Angeli Custodi, chiamate il Regno dei Cieli e tutti noi accorreremo a voi. Ed ora prima di lasciarvi, vi esorto a meditare Isaia, capitoli 13- 33- 47, dal Libro dei Numeri, meditate i capitoli 4 e 5, dal Vangelo di San Marco, cap. 7, dall’Apocalisse di Giovanni, i capitoli 9- 10- 11- 12, dagli Atti degli Apostoli, i capitoli 5- 7 – 8. Preghiamo.
GLORIA AL PADRE…
Benedico figlioli, il vostro rosario, tutto quanto avete, le vostre famiglie, questo luogo Santo e Benedetto, gli ammalati e anche stasera, qualcuno guarirà nell’anima e nel corpo, il Monte Santo il Monfenera così osteggiato, perché l‘osteggiate, questo è un luogo Santo, dove tantissimi anni fa, feci visita a dei soldati, che stavano combattendo, apparsi a loro e dissi “ coraggio figlioli, presto ritornerete nelle vostre case” e cosi fu e dico anche a voi, coraggio figlioli, amate tanto Gesù, Egli, ha vinto il mondo Gesù lo dice, “Fatevi coraggio, perché Io ho vinto il mondo”. Benedico i fanciulli, il Santo Padre, benedico il mondo intero, i piccoli e in modo speciale gli ammalati in spirito e nel corpo. Vi benedico figlioli miei cari e ci benedica Dio Padre Onnipotente.
Nel nome…
La pace, la grazia, la gioia e l’amore infinito di Gesù, sia sempre, ma sempre con voi figlioli. Sia lodato Gesù Cristo. Viva Gesù, viva Gesù, viva, viva, viva, viva, viva Gesù. Pace, pace, pace figli, pace, la pace del Signore Gesù, sia sempre con voi. Arrivederci, a presto. ( Perché te ne vai proprio adesso Mamma, rimani ancora un pò. )
Devo ritornare lassù nel Paradiso, perchè su nel Paradiso, continua la festa. A presto, arrivederci.
Benedicamus Domino ( Deo Gratias ).