Monfenera, 4 Dicembre 2014 Ore 17:47

Nel nome…
Miei cari figlioli, Gesù luce del mondo, sia la vostra pace, Dio Padre Onnipotente, vi doni la sua santa grazia e misericordia, lo Spirito Santo, vi colmi di gioia e l’amore Trinitario, sia sempre con voi. Sia lodato Gesù Cristo.
Amati figli, grande gioia nel mio cuore questa sera nel vedervi tutti riuniti a pregare il mio rosario, vi chiedo e vi supplico di intercedere con la mamma di Gesù e vostra per le guerre che sono sparse sulla terra, oh figli, quante guerre, quante calamità dolorose, quanto pianto e quanto dolore.
Non angustiatevi per nulla, lasciate tutto, tutto nei nostri cuori, in quello di Gesù e in quello della vostra mamma, voi sapete che qui viene la mamma degli Angeli Custodi.
L’Angelo Custode è sempre con voi è un grande ambasciatore, reca sempre tutti i vostri desideri ai piedi di Gesù mio Figlio.
Non resterete in tanti, non resterete in tanti, perché troppi sono i falsi profeti, seguono le vie errate, ma figlioli cari, Gesù vi aspetta sempre nella sua Casa.
Radunatevi nelle vostre famiglie e pregate, pregate, pregate con il cuore aperto, aprite il vostro cuore.
Dio è Padre e amore e voi non lo ascoltate, non date testimonianza.
Figlioli, fate molta attenzione a non dare scandalo ai piccoli.
Ed ora pregate con la gioia nel cuore.

PADRE NOSTRO, CHE SEI NEI CIELI…
Figli, quante richieste leggo nei vostri cuori, destate molta tenerezza. Per voi, per voi figlioli, che cosa significa amare, che cosa significa l’amore quello vero, non quello che da il mondo, ma quello che da Gesù mio Figlio.
Tutto sembra essere rallentato, le vocazioni…
Radunatevi in preghiera nelle vostre chiese, chiedete ai vostri pastori, di esporre il Santissimo Sacramento, prostratevi dinanzi a Gesù Sacramentato e pregate, perché altri operai possano venire alla vigna di Gesù.
Siate semplici come i fanciulli e se non sarete come loro, non potrete entrare nel Regno dei Cieli.
“ Quanto è grande il tuo nome o Signore nostro Dio “… Pronunciate spesso quanto vi sto dicendo ora.
Educate i vostri figlioli genitori, al santo timore di Dio, insegnate loro a pregare.
Non vi sia sempre quella scatola nera accesa, la scatola della perdizione delle anime, la TELEVISIONE, i bambini, vanno protetti, vanno educati, parlate di Gesù ai vostri figli, di Gesù che aiutava il suo papà Giuseppe il mio sposo, aiutate i vostri figli, ad essere leali, sinceri, buoni, bravi, portateli alla S. Messa con voi, educateli all’ingresso della Casa di Dio e dite, li c’è Gesù che ti sta vedendo che ti manda il suo bacino, ecco.
E voi figlioli miei cari, siate generosi, pregate, ancora ve lo dico e ve lo ripeto con tanto amore, aprendo i vostri cuori totalmente a Gesù mio Figlio.
Quando pregate, lasciate fuori dal vostro almo e cuore, tutti i vostri problemi, la mamma di Gesù e vostra li recherà ai piedi del Padre Celeste e allora preghiamo.

ANGELO DI DIO, CHE SEI IL MIO CUSTODE…
Quando pregate, sapete bene a chi vi rivolgete e allora non correte, piano, piano.
Voi siete il più bel mazzo di fiori, che vi sia sulla terra.
Al mio diletto e amato figlio sacerdote dico, grazie, grazie figlio mio, per aver portato Gesù a tutti questi miei figlioli, grazie figlio mio, per la confessione che hai donato a qualcuno, benedetto sia il tuo ministero, ora e sempre. La tua parrocchia, non avere paura vai avanti, per quello che nel tuo cuore stai serbando. Quel tuo progetto, devi farlo, non avere paura mai, figlio caro, mai, mai, parla alle genti, parla tanto di Gesù, invitali alla conversione come già stai facendo, ancora di più, ancora di più.
Figlioli, com’è bello vedervi tutti insieme ad elevare canti e preghiere al Cielo.
Questa sera, quando ritornerete nelle vostre case, qualcuno avrà una grande gioia nel cuore, qualcuno riceverà quello che aveva chiesto da tanto tempo e allora non stancatevi mai di compiere il bene, mai figli, mai, mai.
Ed ora prima di lasciarvi, vi dico, la gioia è nel mio cuore perché siete qui, siete qui con il Regno dei Cieli, Gesù l’ha detto, dove due o più sono riuniti nel mio nome, la ci sono “Io” e allora tutto il Cielo è in mezzo a voi, che tra non molto Gesù stesso verrà nel vostro cuore.
Ascoltate la Parola di Gesù, meditatela, vivetela figli in semplicità come i bambini, vivetela con amore, non atteggiatevi mai ad essere i primi, perché non siete nemmeno gli ultimi e allora, avanti, avanti, avanti per il Trionfo del Regno di Dio Padre Onnipotente.
Mediterete durante questi giorni, del Profeta Isaia il cap. 37- 47. Salmo 15 e Salmo 77. Preghiamo figlioli.

GLORIA AL PADRE…
Benedico il vostro rosario, tutto quanto avete, voi qui riuniti in preghiera, questa casa, le vostre famiglie, i vostri cuori, i vostri problemi, il Santo Padre con i suoi, i suoi sacerdoti perle preziose sulla terra e una perla preziosa, va ben custodita e non abbandonata, ricordatelo figlioli, ben custodita e non abbandonata, benedico i piccoli e in modo speciale, gli ammalati in spirito e nel corpo. Vi benedico figlioli miei cari e ci benedica Dio Padre Onnipotente.

Nel nome…
La pace, la grazia, la gioia e l’amore infinito di Gesù, sia sempre, ma sempre con voi figli miei.
Sia lodato Gesù Cristo. Viva Gesù, viva Gesù, viva Gesù, viva, viva, viva Gesù, viva Gesù figlioli. Pace, pace, ve ne supplico, pace, la pace del Signore Gesù, sia sempre con voi.
Arrivederci, a presto, arrivederci, a presto.
Dio ci benedica, ora e sempre. Amen. Alleluia. Amen. Alleluia. Amen. Alleluia. Nel nome… A presto, a presto figlioli.
( Mamma Maria, cosa ci puoi dire ancora che già tu ci hai detto ).
Dico a questi figli, di non aver paura di testimoniare il Vangelo, anzi, devono essere fieri di testimoniare Gesù. E con questo vi lascio con il mio bacio e la mia carezza.

Monfenera, 4 Agosto 2018 Ore 17:52

Nel nome…
Miei cari figlioli, Gesù luce del mondo, sia la vostra pace, Dio Padre Onnipotente, vi doni la sua santa grazia e misericordia, lo Spirito Santo, vi colmi di gioia e l’amore Trinitario, sia sempre con voi figlioli miei. Sia lodato Gesù Cristo.

Amati figlioli, quale gioia date all’anima mia, vi ho chiamati e voi siete accorsi, vi ho chiamati perché ho alcune cose da dirvi, che poi voi dovrete trasmettere anche ad altri fratelli e sorelle, vi ho chiamati per dirvi che vi amo tanto dal profondo del mio cuore, vi ho chiamati per raccomandarvi di pregare per la pace nel mondo, così seriamente minata. Figlioli questi sono i tempi  delle prove, voi lo sapete.

L’unica Parola che voi dovete ascoltare è quella di Gesù mio Figlio, il Santo Vangelo, prendete in mano la Sacra Scrittura, leggete un brano ogni giorno in famiglia, abituerete così i vostri figli a parlare e a dialogare con Gesù ad amare sempre di più Gesù, perché il suo amore è infinitamente grande e immenso.

Il suo braccio è veramente stanco e si fa sempre più pesante, sempre di più sempre di più, ma finchè anime generose, pregano offrono la loro sofferenza e con umiltà si rivolgono a Dio Padre Onnipotente chiedendo non solo la pace nel mondo, ma la pace in famiglia, nelle vostre famiglie, nelle Comunità, ovunque e allora adesso pregate, pregate Dio Padre Onnipotente perché invii dal Paradiso, non solo la sua paterna benedizione, ma il suo grandissimo amore, che è sempre più grande per voi, non scordatelo mai, sempre più grande e immenso.

PADRE NOSTRO, CHE SEI NEI CIELI…
Figlioli, quanti di voi visitano gli ammalati negli ospedali, nelle case, nelle case di riposo, quanti ammalati si sentono soli, stanchi, affaticati, perché non portate un po’ di conforto a questi miei figlioli che soffrono e poi figlioli miei cari, vi aspetto quassù su questo luogo santo e benedetto, anch’esso sofferto, potete venire quando desiderate, di giorno, di notte, di sera, nel pomeriggio, la mamma degli Angeli Custodi è qui e vi aspetta, non dovete avere paura di venire a pregare e un’altra tristezza nel il  mio cuore di madre è questa, perché non andate nelle vostre Chiese, nelle vostre Parrocchie e aiutate i vostri pastori, anche loro si sentono soli e abbandonati, ma non dal Padre Celeste, anche loro hanno bisogno della vostra presenza, e poi non dite che non lo sapevate, perché è da molto tempo che ve lo sto dicendo. Aiutate i nostri  sacerdoti, abbiate rispetto per loro, amateli e soprattutto non giudicateli, questo fa tanto male al mio cuore, non giudicateli figlioli, non giudicateli e pregate perché nella vigna del Signore Gesù, vi siano tanti giovani, tanti giovani futuri sacerdoti, perché vengono a mancare i sacerdoti? Perché nelle famiglie non c’è dialogo con i figli, non avete tempo di ascoltare le vostre creature e allora quando un figlio o una figlia desidera comunicare la loro intenzione, voi cosa fate? Ignorate tutto e li abbandonate a se stessi, a loro stessi, no questo non va bene, educate dunque i vostri figli, al santo timore di Dio e dite loro, che la mamma degli Angeli Custodi, manda il suo bacio e la sua carezza e soprattutto la benedizione di Gesù.

Questa sera c’è anche Gesù vicino a me, vi sta guardando figlioli, vi benedice, e vi dice, non abbiate paura di essere sinceri e leali con il Regno del Padre  mio, non abbiate paura ad ascoltare la Madre mia, mettete in pratica ciò che Ella vi dice giorno, dopo giorno, le mie Chiese sono Chiuse  spetta a voi ad aprirle, perché non entrate più nella mia Casa, che cosa vi ho fatto, che cosa vi ho fatto di male.

Figlioli miei, anche una moltitudine di Angeli Custodi Santi è qui e sta scendendo  in mezzo a voi, vengono per proteggervi, per stare accanto a voi sempre, in ogni momento, non pregate più il vostro Angelo Custode, mi fate ripetere sempre le stesse cose, perché non mettete in pratica ciò che vi dico.

Preghiamo in un unico coro.

ANGELO DI DIO…
“I Cieli narrano la gloria di Dio e la mia anima magnifica il Signore…” come è soave questo Salmo, continuatelo poi voi a terminarlo.

Se sapeste quanto è bello il Paradiso, quanto è bello e chi vi dimora , non desidera più ritornare sulla terra, ma rimanere qui e per meritarlo sapete bene cosa occorre fare. Perdonate, perdonate di vero cuore come fa Gesù, quando voi vi accostate alla Penitenza, al Sacramento della Santa Confessione, che cosa fa il Sacerdote, vi perdona in nome di Gesù, nel nome di Gesù, quando traccia quel segno di croce e vi dice io ti perdono… che bello e voi non riuscite a perdonare, perché siete forse più grandi di Gesù? Da oggi, da questa sera, ognuno di voi domanderà perdono a qualcuno che magari lo ha fatto soffrire.

Meditate del  Profeta Isaia i capitoli 13- 40 – 44, dall’Apocalisse di Giovanni meditate dal capitolo 1 al capitolo 12,  dalla Prima Lettera di San Paolo Apostolo ai Corinzi, meditate il capitolo 3, Quoelet 2.

GLORIA AL PADRE…
Benedico il vostro rosario, tutto quanto avete, voi qui riuniti in preghiera, il Santo Padre, i fanciulli, le vostre famiglie, i vostri figli, i vostri sposi e le vostre spose, questo luogo santo e benedetto, sia benedetto ora e sempre questo luogo, il mondo intero, i piccoli e in modo specialissimo gli ammalati in spirito e nel corpo. Vi benedico figlioli e ci benedica Dio Padre Onnipotente. Nel nome… Amen.

La pace, la grazia, la gioia e l’amore infinito di Gesù, sia sempre, ma sempre con voi. Sia lodato Gesù Cristo.

Viva Gesù, viva Gesù, viva, viva, viva Gesù. Pace, pace, pace figlioli, pace, la pace del Signore Gesù, sia sempre con voi. Arrivederci figlioli, a presto, arrivederci, a presto. Dio ci benedica ora e sempre. Amen. Alleluia.

Benedicamus Dominum. (Deo Gratias).

Non siate tristi, ma siate gioiosi, non piangete, rallegratevi anche durante le  prove della vita terrena, ora torno in Paradiso,  rimarrò  ancora un po’ prima con voi e poi quando la mia figliola alzerà la mano per salutarmi, desidero anche il vostro saluto. A presto, a presto, a presto.

(Mamma Maria il tuo volto è così dolce, se tu potessi mostrarti anche ai presenti, io ne sarei felicissima, te lo chiedo sempre, ma…).

Verrà quel giorno, verrà quel giorno, verrà quel giorno.

Monfenera, 4 Luglio 2018 Ore 17:52

Nel Nome…
Miei cari figlioli, Gesù luce del mondo sia la vostra pace, Dio Padre Onnipotente vi doni la sua santa grazia e misericordia, lo Spirito Santo, vi colmi di gioia e l’amore Trinitario, sia sempre con voi figlioli miei. Sia lodato Gesù Cristo.

Amati figli, anche questa sera con me c’è una miriade di Angeli, c’è Padre Pio, ci sono i Santi.

Questa vostra attesa non è vana, vi attendevo, vi attendevo perché vi amo e desidero dire nei vostri cuori, pregate figlioli, parlate con Gesù, Egli vi ascolterà fate silenzio nei vostri almi e cuori, lasciate che mio Figlio, vi parli, questo è un giorno speciale per voi, vi ho chiamati e siete venuti e questo da tanta gioia all’anima mia, ho chiamato i miei sacerdoti e sono venuti, quante volte chiamo i miei sacerdoti e quante volte chiamo voi figlioli.

C’è grande festa quassù nel Regno di Dio Padre Onnipotente, sentite la pace del Paradiso e così deve essere anche sulla terra, vi sia pace dunque nei vostri cuori per poterla portare a chi non ne ha, non permettete che si chiudano le vostre chiese, oh come soffre la mia anima quando, quando le chiese sono chiuse, ma se volete andare a salutare Gesù, ponetevi fuori dell’uscio della vostra Parrocchia,  ovunque pregate, Egli vi ascolta ovunque voi siate, andiate, tanto meglio se siete nella sua Casa e anche fuori della sua Casa, sapete figlioli anche Gesù si sente tanto solo, proprio come voi, ma perché si sente solo, perché non lo andate a visitare non confidate in Lui, non vi abbandonate in Lui totalmente, Egli è Padre è fratello è sorella è tutto in tutti, ed ora pregate figlioli aprendo i vostri cuori, pregate.

PADRE NOSTRO CHE SEI NEI CIELI…
Avete visto non piove più, e questo è un premio per voi, è un premio per voi e questa sera alcuni di  voi  anche guariranno, guarirete dall’infermità dell’anima e del corpo.

Quante volte vi ho chiesto di formare dei gruppi di preghiera nelle vostre case, dedicandoli alla Regina degli Angeli Custodi la vostra mamma, alcuni l’hanno fatto altri no, quante volte vi ho chiesto di aiutare chi è nel dolore, il povero, chi è nel dolore perché magari ha perduto un familiare un congiunto, dovete pregare per queste creature,  perché così non si sentiranno mai sole.

Questo luogo santo e benedetto è stato scelto per i tempi che verranno, e voi li conoscete, ma passate oltre, no così non va, non è buona cosa, aiutate i miei sacerdoti, i miei amati diletti figli sacerdoti, aiutateli, quante volte nei loro cuori c’è tristezza non perché non amano Gesù no, ma perché si sentono abbandonati da voi, no, fate sentire la vostra vicinanza, pregate insieme a loro, non puntate mai il dito su  un fratello, una sorella, no mai, sapete bene che sarete giudicati un giorno e  anche severamente. Quello che sento nei vostri cuori in questo momento, è l’incredulità che io sia qui con voi, ma lo sono realmente, sono qui con voi, Dio Padre Onnipotente , mi invia in mezzo a voi proprio perché insieme intercediamo presso il Regno di Dio, per il mondo così seriamente minato, per le vostre famiglie, perché i giovani dicano sì a Gesù quando sentono la sua chiamata e anche le giovani, orsù dunque siate gioiosi anche nella prova, Dio è Padre e amore.

Figlioli santificate le feste, non andate a far compere alla domenica giorno del Signore, no avete tanto tempo, proprio nel giorno del signore? No. Preghiamo ora insieme.

ANGELO DI DIO CHE SEI IL MIO CUSTODE…
“I Cieli narrano la gloria di Dio e la mia anima magnifica il Signore “.

Sono gioiosa questa sera, perché siete qui con me, siete i miei fiori prediletti, oh se sapeste quanti ve sono nel Paradiso e quanto è meraviglioso il Paradiso,,me siete, voi stessi, Gesù vi ama per come siete, dovete essere come i fanciulli, se vorrete un giorno entrare nel Regno dei Cieli, dovete essere miti, umili, puri di cuore.

Oh quanta sofferenza leggo nei vostri cuori, donatela tutta a Gesù, io recherò tutto quello che desiderate ai piedi di Gesù e raccomanderò ciascuno di voi a Gesù.

Figlioli vi prego, ve ne supplico, amatevi tra di voi, amatevi come Gesù ama, ama tanto voi, qualcuno dice, ma la mamma del Cielo dice sempre le stesse cose è perché voi non volete comprendere, una mamma cosa deve fare per le sue creature, deve insistere perché voi ascoltiate, perché voi ascoltiate quello che Gesù mi manda a dire per la vostra salvezza e quella del mondo intero.

Tra non molto figlioli, me ne ritornerò su nel Paradiso, però sono sempre con voi, comunque sono sempre con voi. Benedico il vostro Rosario, tutto quanto avete, il Santo Padre, i fanciulli, le vostre case, i vostri cuori, questo luogo santo e benedetto, così sofferto, ma che da tanta pace e gioia ai vostri cuori, i piccoli e in modo specialissimo gli ammalati in spirito e nel corpo, vi benedico figlioli e ci benedica Dio padre Onnipotente.

Nel nome…
Amen.
Del Profeta Isaia mediterete i capitoli, 13–14 -18, dall’ Apocalisse di Giovanni mediterete, i capitoli, 2- 3- dalla prima Lettera di San Paolo Apostolo ai Corinzi, meditate il capitolo 2 e ne vedrete il perché.

GLORIA AL PADRE…
La pace, la grazia, la gioia e l’amore infinito di Gesù sia sempre, ma sempre con voi. Sia lodato Gesù Cristo figlioli miei. Viva Gesù, viva viva viva Gesù, viva Gesù, viva Gesù. Pace , pace, pace figlioli la pace del Signore Gesù sia sempre con voi.

Arrivederci figlioli miei, a presto, arrivederci, a presto.

Benedicamus Dominum. (Deo Gratias). Viva Gesù el Senor. (Canto).

Monfenera, 4 Giugno 2018 Ore 17:47

32° ANNIVERSARIO DELLE APPARIZIONI
Nel Nome…
Miei cari figlioli, Gesù luce del mondo sia la vostra pace, Dio Padre Onnipotente, vi doni la sua santa grazia e misericordia, lo Spirito Santo, vi colmi di gioia e l’amore Trinitario, sia sempre con voi. Sia lodato Gesù Cristo.

Amati figlioli, vi attendevo quassù, vi attendevo per stringervi a me, al mio Cuore Immacolato e Addolorato, vi attendevo perché portiate nelle vostre famiglie la pace, la gioia di Gesù mio Figlio, vi attendevo per dirvi, non scoraggiatevi, fatevi forza e coraggio perché Gesù l’ha detto ” Io ho vinto il mondo “. Non angustiatevi per cose inutili, siate sempre nella gioia anche quando il dolore bussa nel vostro cuore, voi dite, non è facile ma se, amate tanto Gesù come Egli ama voi, allora è anche facile.

Il Padre Celeste, mi ha inviata in questo luogo santo e benedetto ancora molti, molti, molti anni fa, quando qualcuno di voi non era ancora nato.

Portate il mio messaggio nel cuore, portate il mio bacio agli ammalati, negli ospedali, nelle case e dite loro che questo è il bacio di ” Maria Regina degli Angeli Custodi “, di non avere paura, di offrire al Padre Celeste le loro infermità per la pace nel mondo, perché non avvenga mai la guerra, mai figlioli.

Pregate ora aprendo i vostri cuori, pregate.

PADRE NOSTRO, CHE SEI NEI CIELI…
Figlioli, una miriade di Angeli, sta scendendo in mezzo a voi, perché non vi rivolgete con tanto amore al vostro Angelo Custode nelle difficoltà, anche non nelle difficoltà, sempre perché voi che vi dite grandi uomini e grandi donne, non pregate più il vostro Angelo Custode, ecco perché qui sono stata inviata con questo nome, ” Regina degli Angeli Custodi “, proprio perché non lo ricordate, non lo pregate eppure è sempre vicino a voi, in ogni momento, basta che lo chiamiate e che lo preghiate, mattina, sera, prima di coricarvi, ogni momento della giornata. L’Angelo Custode, è stato donato a voi, per ciascuno di voi, proprio perché passo, dopo passo, vi conduca sempre più a Gesù mio Figlio, al Regno dei Cieli.

Figlioli, se voi sapeste e lo ridico anche stasera, quanto è bello il Paradiso, quanto è bello il Paradiso, vi è una melodia, una musica meravigliosa, non esiste sulla terra, quanti fiori vi sono e a tale proposto. vi ringrazio per i fiori, che mi avete portato oggi li ho graditi tanto, anche voi, siete i miei fiori e allora  vi prego, non rimanete un anno, dieci anni, vent’anni, trenta, quaranta, cinquanta e così via, senza accostarvi al Sacramento della Penitenza, della Confessione, non vi vergognate, Gesù vi aspetta sempre, se voi vi vergognate di Lui, Lui un giorno si vergognerà di voi è questo che desiderate. Ed ora insieme preghiamo,.

ANGELO DI DIO, CHE SEI IL MIO CUSTODE…
Sento nel vostro cuore tanta sofferenza, fatene tesoro di questa sofferenza e offritela al Padre Celeste Iddio Onnipotente, non ribellatevi a questo grande dono che è il dolore, ora non comprendete questo, ma un giorno si, vuol dire stare vicino a Gesù insieme a Lui sulla croce, non dite di no al Signore Gesù quando vi chiede un sacrificio.

Figlioli, lo sapete anche voi, che il mondo è in pericolo, anche l’Italia è in pericolo e allora che cosa serve per mitigare per  cancellare questo pericolo la preghiera del mio rosario, arma potente, arma efficace, arma che vi aiuterà sempre più a salire quassù nel Santo Paradiso, Paradiso Santo.

Una luce radiosa, sta avanzando sempre più verso di voi, accoglietela è la luce di Gesù, è per ricordarvi che non dovete rimanere nella tenebre, ma nella luce piena e quando leggete un brano del Santo Vangelo, vi prego non leggete in fretta e poi scappate come, come una furia, come un vento, no, soffermatevi a meditare la Parola di Gesù, non la comprendete, non importa, andate da un sacerdote e chiedetegli in umiltà di spiegarvi che cosa significa quello che avete letto e cercato di meditare.

Ora, ora attendo la mia figliola, perché ho promesso a lei come a voi, il mio abbraccio, aprirò il mio Manto e vi coprirò tutti quanti, nessuno escluso, vi prego ascoltatemi, non perdete la pazienza, la calma ma siate miti ed umili di cuore, come lo è Gesù che vi insegna sempre, siate miti ed umili di cuore, come lo è Lui.

( Madre Santissima, siamo qui, siamo qui  ai tuoi piedi, ti prego aiuta tutti quanti, aiuta gli ammalati in spirito e nel corpo, aiutaci mamma Maria aiuta le vocazioni, vocazioni sacerdotali, aiuta Mamma tutte le mamme del mondo, fa che non uccidano i loro figlioli).

Aprite le vostre mani e  lasciate che ponga un segno di croce, beati voi che siete qui in questo luogo santo e benedetto, luogo che un giorno racconteranno tutto quello che è successo durante questo tempo e quello che verrà. (Mamma Maria, grazie, grazie  per essere qui con noi). Io sono sempre qui, siete voi che non venite qui, vi attendo sempre in ogni momento.

( Mamma Maria, rimani,  con noi, hai visto che ci sono anche i tuoi Ministri). Li chiamo sempre i miei Ministri, ma pochi vengono a pregare qui e allora dico, dico loro grazie per essere venuti stasera quello che avete nel vostro cuore si realizzerà è la verità figlioli.

La chiesa di Pietro sta  soffrendo immensamente tanto, tanto, tanto. Ora, fra poco me ne  ritornerò in Paradiso, sono tutta vestita d’oro, ho sul capo una corona e fra le mie mani la corona del mio Rosario, figlioli non tenete la corona del mio rosario come fosse un souvenir, no, dovete pregare con questa corona il mio Rosario. Meditate del Profeta Isaia i capitoli 13-15-17-21, Salmi 24-33-49, dalla Prima  lettera di Pietro il capitolo 2 e ne vedrete il perché, leggete ogni giorno la parola di Dio, non uscite di casa senza prima leggerla, dovete alimentarvi della sua Parola vi prego.

Dico grazie al sacerdote celebrante, perchè  ha dato Gesù mio Figlio  il suo  Corpo il suo sangue non fra le mani, ma  sulle labbra in bocca perché è così, ah quale gioia questa sera  nel vedere che ricevevate Gesù  mio Figlio il suo Corpo il suo sangue con tanto amore, che cosa è cambiato, nulla e allora, preghiamo figlioli.

GLORIA AL PADRE…
Questa sera qualcuno di voi è stato guarito nell’anima e nel corpo, benedico il vostro Rosario, tutto quanto avete,voi qui riuniti insieme alla mamma degli Angeli Custodi, il Santo Padre, i fanciulli, le vostre famiglie, i vostri figli, il vostro lavoro, la vostra famiglia, i giovani, tutti, tutto il mondo, la nostra casa di preghiera, questo luogo santo e benedetto, i piccoli e in modo specialissimo gli ammalati in spirito e nel corpo, vi benedico figlioli e ci benedica Dio Padre Onnipotente. Nel Nome…

La pace, la grazia, la gioia e l’amore infinito di Gesù sia sempre, ma sempre con voi figlioli cari.  Sia lodato Gesù Cristo. Viva Gesù, viva Gesù, viva viva viva viva viva Gesù. Pace,  pace figlioli, pace, la pace del Signore Gesù sia sempre con voi. Arrivederci, a presto, arrivederci, a presto, arrivederci figlioli, a presto. Dio ci benedica ora e sempre. Amen. Alleluia. Amen. Alleluia. Amen. Alleluia.

Nel nome…
Benedicamus Domino (Deo Gratias).Viva Gesù el Senor. (Canto).